• Andrea Morzenti

Houston, abbiamo due problemi



Ci siamo, la Legislatura 2022-forse2027 è partita. E tanto la maggioranza quanto l’opposizione non stanno tanto bene.


La maggioranza conferma essere una (mera) coalizione elettorale e non (anche) una coesa forza di governo. Vinte le elezioni, ottenuta la maggioranza dei seggi grazie ai collegi uninominali del rosatellum, Meloni, Berlusconi (e Salvini) stanno litigando su tutto ancor prima di iniziare a governare. E per fortuna che erano #Pronti.

Tutto come sempre. Come con l’Ulivo, l’Unione, i vari Popoli e Case delle Libertà. Uguale anche alle elezioni del 2018 con Salvini in coalizione elettorale – come ora – con Meloni e Berlusconi e poi al Governo (coi voti anche dei due alleati elettorali) con Conte. Che sia il caso di rifare per davvero la legge elettorale scegliendo nettamente tra proporzionale (le coalizioni di governo si fanno dopo le elezioni) o maggioritario (al voto ci vanno i partiti, non le coalizioni, e chi vince governa)? Vabbè, intanto questo è. Il tempo di spartirsi i posti e poi il governo Meloni inizierà i lavori. Chissà quanto durerà.


L’opposizione invece non ha ancora capito che ha perso le elezioni, che han vinto gli altri. E che chi ha più seggi, se vuole, elegge i presidenti dei due rami del Parlamento. Giorni fa pareva che Meloni volesse lasciare all’opposizione la presidenza della Camera, ma così (peccato) non è avvenuto.

Eletti quindi La Russa e Fontana. Ma tu pensa, entrambi non sono del PD. Entrambi sono espressione della maggioranza. Da non credere. E Letta cosa dice? Invece di (certo rimarcare le differenze con le loro posizioni espresse in passato) fare loro gli auguri di buon lavoro nella certezza che d’ora in avanti saranno presidenti di tutti, parla - per di più in giro per l'Europa - di sfregio e di logica incendiaria. Dice che sono divisivi. Certo che dividono, come divisiva è stata la Boldrini. Ma allora andava bene.


E il Terzo Polo? Che ci sono anche loro eh. Ah, loro con 9 senatori han fatto avere 19 voti a La Russa affossando Berlusconi. Come sempre colpa di Renzi. Tutto nella norma.


Intanto oggi Berlusconi va a casa (sede di Fratelli d’Italia) della Meloni, e non viceversa. Ecco, questa è la vera notizia di inizio Legislatura.

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Post voto